Working Holidays

VIVERE E LAVORARE ALL’ESTERO PER UN PERIODO, DURANTE LE VACANZE, UN’OPPORTUNITÀ PER CONOSCERE UN PAESE, UNA LINGUA, UNA CULTURA

Vacanza – Lavoro

Vacanza-lavoro: come viaggiare e lavorare in Australia

Viaggiare con un visto di vacanza-lavoro ‘Work & Travel in Australia’ è il presupposto legale per consentire a tutti i giovani tra i 18 e i 30 anni di età di realizzare il loro desiderio di trascorrere un anno oltremare lavorando durante le vacanze lontano da casa. Il programma completo di Work & Travel a cura dell’organizzazione comprende le formalità necessarie per prenotare il volo.

Almeno una volta nella vita

Il visto vacanza-lavoro non è da considerare un certificato di garanzia per un lavoro, ma un piano per lavorare durante un viaggio di vacanza. Responsabilità, fiducia in se stessi, spirito di iniziativa, creatività, oltre a un adeguato budget per il viaggio e ovviamente a parlare inglese costituiscono il migliore trampolino di lancio per trovarsi un lavoro.

Concorrenza in Australia

Prendi in considerazione il fattore ‘concorrenza’.
Ogni anno, oltre 100.000 viaggiatori – irlandesi, canadesi, olandesi e soprattutto inglesi – arrivano in Australia con il ‘Working Holiday Visa’ per trascorrere un anno oltremare. Questo tipo di esperienza è molto conosciuto e diffuso già da anni tra gli appartenenti a questi Paesi europei. I viaggiatori futuri partono da casa già avvantaggiati:
• con indirizzi interessanti e offerte di lavoro ricevuti dai predecessori (amici e parenti) ritornati
• posseggono una conoscenza della lingua inglese di gran lunga superiore a quella degli italiani
Consiglio: migliora l’inglese!

Decidere

Il programma ‘Working Holiday Visa’ è stato introdotto per agevolare lo scambio di giovani desiderosi di viaggiare e di conoscere gli australiani e l’ambiente in cui vivono pronti a finanziarsi il viaggio con lavori della durata di 3-6 mesi. La raccolta della frutta, il cameriere nei bar, il lavoro socialmente utile nei parchi nazionali o l’addetto alla costruzione di strade sono probabilmente attività praticabili in Australia, ma che non si sarebbero mai presentate o svolte in patria. L’alternativa è una vacanza tradizionale con un normale visto turistico di viaggio.

Consiglio

Il consiglio che migliore da dare ai viaggiatori Work & Travel è quello di dedicare i primi 1-2 mesi dopo l’arrivo a guardarsi attorno con calma per godersi la vacanza con tranquillità in modo da iniziare a entrare nello spirito del Paese:
• visitare la grande Australia
• imparare la lingua
• entrare in contatto con altri viaggiatori per scambiarsi esperienze
• vivere sentendosi a proprio agio
Conclusione: quando sarai una persona decisamente più rilassata, aperta e flessibile, significherà lo ‘stile di vita australiano’ è diventato anche il tuo e questo sarà la garanzia di base per iniziare a cercare un lavoro adatto.