Napier: architettura Art Déco in concentrazione unica al mondo sull’Isola del Nord (Nuova Zelanda)

Australia stelle

Napier è una città portuale soleggiata sulla costa orientale nell’Isola del Nord (Nuova Zelanda) con una concentrazione unica al mondo e meglio conservata di architettura Art Déco, oltre ad edifici in una varietà di altri stili. Distesa tra il promontorio di Bluff Hill e la circostante estremità costiera della pianura Heretaunga fino al litorale sud-orientale dell’ampia baia semicircolare di Hawke Bay, il borgo di Napier riconosciuto ufficialmente a metà dell’800 fu in gran parte distrutto da un devastante terremoto e dagli incendi conseguenti nel 1931.

Nell’arco di due anni, il quartiere degli affari di Napier fu ricostruito in prevalenza adattando lo stile architettonico Art Déco al gusto estetico dell’emisfero meridionale e la città diventò la più nuova in Nuova Zelanda e sul pianeta. Gli edifici in cemento armato furono costruiti alti uno o due piani e decorati con motivi ornamentali Art Déco e con disegni Maori a bassorilievo sulle facciate e negli intonaci interni.

Dopo gli anni ’60, alcune costruzioni furono demolite o modificate finché, nel 1993, la zona Art Déco fu registrata come sito storico nazionale, ristrutturata con perizia e affidata alla gestione del Napier Art Déco Trust, che promuove una serie di iniziative per celebrare questo stile architettonico, tra le quali tour guidati e l’evento annuale Weekend Art Déco ogni mese di febbraio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>